10/02/2005

Smog senza tregua: stop alle auto in città
 
Smog senza tregua: stop alle auto in città
Traffico
Roma blocca le non catalitiche, a Milano da martedì 15 quattro giorni di targhe alterne.
Lo smog non dà tregua e l'alta pressione che insiste su larga parte dell'Italia contribuisce ad aumentare i livelli di inquinamento. Ieri molte città hanno messo in atto la misura delle targhe alterne, ma i risultati restano non soddisfacenti: le polveri sottili continuano a essere presenti a livelli superiori ai limiti consentiti. A proposito di limiti, le nuove norme Ue impongono di non superare i 35 giorni oltre le soglie fissate, altrimenti scatta il provvedimento di blocco totale della circolazione. Molte città sono vicine al superamento del tetto europeo e così si cercano misure tampone mentre infuria la polemica sull'efficacia delle misure da adottare. Questo un quadro, sia pure parziale, dei provvedimenti che verranno messi in atto nei prossim giorni.

Milano e zona critica. Scaduto alle 20 di ieri sera il quarto blocco parziale a targhe alterne, attuato in quattro giovedì consecutivi, si rende necessario un ulteriore, più drastico intervento. Così la Regione ha imposto le targhe alterne per quattro giorni consecutivi, a partire da martedì 15 sino a venerdì 18 compreso. Blocco dalle 8 alle 20 con questa sequenza: giorno dispari via libera alle targhe con ultimo numero dispari e stop al numero pari e via in alternanza. Già programmato da tempo il blocco totale della circolazione dalle 8 alle 20 domenica 20 febbraio.La zona interessata è la cosiddetta area critica di Milano - Como - Sempione, Bergamo e Brescia. Si tratta - ha detto l'assessore all'Ambiente della regione Lombardia Franco Nicoli Cristiani - di "provvedimenti straordinari per superare l'emergenza inquinamento di questi giorni". "Le previsioni dell'Arpa per le prossime 48/72 ore - ha proseguito l'assessore - indicano tuttavia condizioni meteorologiche in grado di abbattere i livelli di polveri sottili fino a farli scendere sotto i 50 microgrammi al metro cubo". Tra le altre ipotesi di intervento per "un fenomeno che interessa non solo la Lombardia ma riguarda tutta la Pianura padana e gran parte dell'Italia", ha detto l'assessore, è stata valutata l'opportunità di assumere un provvedimento di blocco dei mezzi non catalizzati e circolazione a targhe alterne per le giornate di sabato 12 e domenica 13 febbraio. Le previsioni elaborate da Arpa danno per certo l'arrivo di un forte vento per queste due giornate. "Stante questa situazione - scrive la Regione in un comunicato - si è dunque deciso di fissare l'entrata in vigore del provvedimento a partire da martedì 15 febbraio".

Roma - Resta alto il livello delle polveri sottili nella capitale. Nonostante due giorni consecutivi di blocco della circolazione per gli autoveicoli maggiormente inquinanti ai quali si aggiunge il quinto giovedì di targhe alterne, i livelli delle polveri sottili, nelle stazioni di Arenula, Fermi, Magna Grecia hanno raggiunto 51, 62 e 56 microgrammi per metrocubo, valori superiori al limite di legge. Il Campidoglio ha, dunque, disposto per domani, venerdì 11, il terzo divieto di circolazione per i veicoli più inquinanti. Pertanto, dalle ore 7.30 alle ore 20.30, nella fascia verde, non potranno circolare auto non catalizzate e vecchi diesel, mentre nella ztl del centro storico il divieto riguarderá anche moto e motorini euro 0. A queste misure, si aggiungerá, domenica, il blocco programmato del traffico, con divieto di circolazione, dalle 10 alle 18 nella fascia verde, che riguarderá tutti i veicoli a esclusione di quelli alimentati a gpl e metano, a trazione elettrica o ibrida ed euro 4.

Emilia Romagna. Domenica 13 febbraio scatta il provvedimento anti-smog di limitazione della circolazione in tutto il territorio urbano. Lo ha deciso l'Amministrazione Comunale, d'intesa con la Provincia e i Comuni confinanti, dopo tre giorni di sforamento continuativo dei limiti di concentrazione delle polveri sottili (Pm10). Per affrontare la situazione di allarme, quindi domenica 13 febbraio sarà vietata la circolazione per tutti i veicoli a motore, in tutto il territorio urbanizzato (centro e periferia), nella fascia oraria: 8.30-12.30. Questa domenica le misure anti smog saranno limitate alle fasce orarie del mattino 8.30 -12.30. Il blocco pomeridiano (14.30-19.30) è sospeso per lo svolgimento della partita di campionato di serie A (Bologna- Palermo) al Dall'Ara di Bologna. Il provvedimento, per quanto riguarda il Comune di Bologna, sostituisce, le attuali regolamentazioni domenicali che limitano il provvedimento alla zona a traffico limitato, con fasce orarie più ristrette.Domenica auto ferme anche a Ferrara e Ravenna.

Umbria - Targhe alterne sabato prossimo e domenica a Perugia e blocco della circolazione nel centro di Terni domani pomeriggio. Le limitazioni scatteranno nell' area urbana di Perugia e nella frazione di Ponte San Giovanni negli orari 8,30-12,30 e 14,30-18,30. Saranno anche rafforzati i servizi Apm di trasporto pubblico con biglietto di 1,50 euro valido per l' intera giornata e per tutte le corse. A Terni invece - la decisione e di ieri - domani pomeriggio nel centro storico, ed in particolare nella cosiddetta zona di salvaguardia, ci sarà il blocco della circolazione automobilistica, dalle 15 alle 20. Potranno invece circolare i veicoli con almeno quattro persone a bordo.
 

powered by © 2008